martedì 15 maggio 2018

Segnalazione + Intervista | "La regola del piatto" di Federica Zizzi

Buon pomeriggio lettori, come state? Oggi torno sul blog con un post davvero intrigante, dove avrete la possibilità di conoscere un libro di ricette e anche l'autrice dello stesso. Io direi di andare subito al dunque... 

La regola del piatto | Federica Zizzi
286 pag. | Giacovelli editore
03 dicembre 2017 | 18 € (cartaceo)

Tutte le ricette della food blogger Federica autrice del La Regola del Piatto in un libro dedicato alla cucina, al mangiar bene e sano. 
La Regola del Piatto - di Federica Zizzi è un semplice modo per seguire un'alimentazione sana e che apporti al nostro organismo i tre principali macronutrienti: carbodrati, proteine e grassi buoni. La regola è semplice: ad ogni pasto, metà del nostro piatto dovrà essere occupato da verdura e frutta, quindi carboidrati semplici, un quarto da carboidrati complessi, quindi pasta, pane, patate o cereali e l'ultimo quarto da proteine, animali o vegetali. I grassi? preferibilmente tramite olio evo!

L'autrice. Federica Zizzi, nata il 12 marzo 1993.Dopo aver trascorso i miei primi vent'anni all'insegna di peccati di gola di ogni tipo, decisi di dare una svolta positiva alla mia vita intraprendendo stili di vita ed un'alimentazione sani.
Lo scorso autunno, spinta dal mio attuale compagno, decido di creare uno spazio online dove poter condividere giornalmente tutto quello che di sano preparo per i miei pasti. Dopo essermi laureata in Pedagogia, i miei amici più cari hanno deciso di dare vita a un mio sogno regalandomi la possibilità di pubblicare questo libro. Ed eccomi qui a scrivere e illustrare le mie ricette.



Ho avuto il piacere di poter porre qualche domanda all'autrice e food blogger Federica Zizzi, che seguo molto su Instagram. Per chi è a dieta o sta cercando di mangiare in modo sano ed equilibrato è sicuramente d'aiuto avere ricette sempre buone, fresche e genuine da poter fare e la Zizzi non manca mai di postare belle foto e piatti buonissimi sul suo social e sul blog... insomma, attraverso questa breve intervista spero di incuriosirvi e vi invito a seguire Federica perchè secondo me è fantastica (oltre che di ispirazione per chi, magari, ha abbracciato o sta abbracciando un'alimentazione per stare bene).

Rigatoni in Crema di Spinaci e Piselli con Funghi - Ricetta
Ciao Federica, benvenuta su Bookish Memories. Che ne dici di rompere il ghiaccio e di parlarci brevemente un po’ di te?
Ciao Paola! Grazie per questa intervista. Sono una ragazza di 25 anni fiera di essere nata e cresciuta in una delle regioni più belle d’Italia ovvero la Puglia, precisamente in Provincia di Brindisi. Sono laureata in Pedagogia da meno di un anno, coltivo la passione per la buona musica andando spesso a concerti, per le serie tv e per lo sport che pratico quotidianamente. Mi piace viaggiare e scoprire posti nuovi. A rendere straordinarie le mie giornate c’è la mia famiglia, il mio ragazzo e Betty, una bellissima gatta tricolore di 13 anni.

Sei una Food Blogger e gestisci il blog “La regola del piatto”. Com’è nata l’idea di aprire questo spazio virtuale?
Questo piccolo spazio nasce fondamentalmente grazie ad una grande spinta data dal mio ragazzo. Conoscendo la mia piccola passione per la buona cucina, mi ha convinto ad aprire uno spazio in cui poter condividere le mie ricette quotidianamente.

Cosa ti spinge a pubblicare con regolarità ricette, foto e articoli? Hai sempre avuto la passione per la cucina o è nata a seguito della dieta e del tuo percorso alimentare?
Prima del mio cambiamento e della mia perdita di peso adoravo più mangiare che cucinare. Mi dilettavo poco quanto nulla ai fornelli, preparando per lo più dolci. Da quando poi ho abbracciato questo nuovo stile di vita, fatto di benessere a 360°, alimentazione sana e leggera, ho cominciato a cimentarmi maggiormente in questo tipo di preparazioni, sorprendendomi da sola e creando dei piatti che, nel bene o nel male, sono buoni e piacciono a tutti.

Risotto viola - Ricetta
Cosa rappresenta per te il cibo?
Per me il cibo rappresenta un momento di relax, di armonia e di benessere. Quando penso a cosa mangiare, comincio a fantasticare e ad immaginare i mix di cui ho voglia in quella giornata. Quando poi mi ritrovo davanti al mio pasto mi sento bene e in pace con il mondo, è uno dei momenti più belli della giornata.

Dopo la nascita del blog hai iniziato ben presto ad acquisire followers sui social. Se dovessi spronare chi ti segue e sta facendo una dieta a perseguire il proprio obiettivo, cosa diresti?
Direi di non arrendersi, mai. Che avere dei risultati immediati e soddisfacenti non è sempre possibile e tante volte non è la strada giusta. È qualcosa che si ottiene con il tempo, con la pazienza e soprattutto con la costanza… ma una volta trovato il nostro equilibrio, questo stile di vita non si abbandona più. Ci si sente in pace con se stessi! Bisogna arrivare ad un punto in cui non dobbiamo vedere la dieta come una restrizione, ma come sana alimentazione che ci porterà a star bene con noi stessi per la vita.

Leggendo un po’ la tua storia bisogna ammettere che hai perso molti kg. Ti è mai successo di avere dei momenti in cui stavi per mollare e buttare tutto all’aria? Cosa ti ha spinto a non arrenderti?
In realtà non ho mai avuto dei momenti di crisi, sono sempre stata piuttosto determinata in questo percorso. Certo, all’inizio è stato difficile rinunciare magari a quegli alimenti che “creano dipendenza” come patatine, dolci, merendine e bibite gassate, ma superata la prima fase di disintossicazione la strada è tutta in discesa. Si cominciano ad apprezzare i sapori naturali e reali degli alimenti e questo mi ha portata a comprendere quanto di bello ci potesse essere nei sapori reali.

Torniamo al blog “La regola del piatto” e alla tua cucina. Spiega brevemente di cosa si tratta “La regola del piatto” e come ti sei avvicinata ad essa.
La regola del piatto non è altro che un modo sano di mangiare in cui assumiamo ad ogni pasto tutti i macro e micro nutrienti di cui abbiamo bisogno durante la giornata (carboidrati/proteine/grassi buoni/fibre/vitamine). Fondamentalmente mi sono avvicinata a questo concetto di alimentazione dalla mia prima dieta (strutturata, ovviamente, da una nutrizionista) in cui mangiavo il mix di carboidrati/proteine/grassi/fibre a pranzo e cena. Successivamente, comprendendo maggiormente le qualità degli alimenti e le loro caratteristiche, studiando e leggendo libri, articoli e blog in materia di nutrizione, ho compreso come acquisire questo tipo di alimentazione ad ogni pasto fosse un buon modo per assumere tutti i macronutrienti e non essere carenti di nulla in nessun pasto. Da quel momento, non l’ho più abbandonata.

Torta integrale all'arancia - Ricetta
Ogni ricetta che pubblichi è calibrata al meglio per far sì che tutti i macronutrienti siano presenti nell’alimentazione. Succede, però, che qualche volta si possa “cadere” in uno sgarro alimentare. Come reagisci ad esso? C’è chi agli sgarri riprende la dieta in modo più ferreo e, magari, si "punisce" in qualche modo (magari mangiando poco o saltando i pasti). Cosa ne pensi?
Reagisco allo “sgarro” sempre in maniera piuttosto serena e tranquilla. Il giorno successivo riprendo semplicemente con la mia solita alimentazione, senza privarmi di nulla. Certo, ci sono delle volte in cui la mattina successiva mi sento ancora piuttosto sazia… in quel caso ascolto il mio corpo e mi concedo una colazione più leggera ma proseguo la giornata come sempre. Punirsi mangiando poco o saltando i pasti ha poco senso… dopotutto non è uno sgarro a farci ingrassare così come non è un girono di dieta a farci perdere peso! È la visione settimanale/mensile a fare la differenza.

La tua passione per la cucina ed il mangiare sano, già ben rappresentato attraverso il tuo blog e le tue splendide fotografie su Instagram, ti hanno portata a pubblicare il tuo primo libro di ricette, che porta il nome del tuo blog. Com’è nata l’idea di crearlo? È stato difficile trovare un editore che credesse nel libro e lo pubblicasse? Parlacene.
L’idea di pubblicare una raccolta di ricette l’ho sempre avuta fin dall’apertura del blog ma ho sempre allontanato l’idea in quanto la vedevo lontana e di difficile realizzazione. In questo mi hanno aiutata i miei fantastici amici e il mio compagno che, come regalo di laurea, hanno pensato bene di stipulare un contratto con una casa editrice della mia zona, la Giacovelli Editore. Ho trovato nell’editore passione, professionalità e voglia di sostenere queste piccole idee. Di qui è nato tutto e nel giro di 3 mesi il libro era stato pubblicato!

Grazie Federica per la tua disponibilità. In bocca al lupo per tutto!

Nessun commento:

Posta un commento